Come impari la Lettura Veloce 3X ? [video rubato]

Se stai leggendo questa pagina è perchè attualmente leggi come il 95% delle persone a circa 133 Parole al Minuto e cioè una pagina standard in circa 3 minuti! Non ti preoccupare… non è colpa tua 🙂 e in questa pagina dedicata alla “preistoria” della Lettura Veloce, scoprirai quali sono sempre stati considerati i 2 principali ostacoli alla tua potenziale velocità, che è di circa 400 Parole al Minuto.

Scoprirai anche quali erano i metodi usati per superare i 2 ostacoli e perchè oggi puoi raggiungere gli stessi obiettivi in meno tempo, con meno fatica e più semplicità! Imparerai tutto questo gratis e vedendo anche 1 video rubato dalla mia cassetta degli attrezzi per la Lettura Veloce 3X

Un tuffo nel passato: corsi di lettura veloce vintage 🙂

Le tecniche di lettura veloce non sono certo nate ieri e da moltissimi anni si insegnano. Pensa che il mio primo contatto con questa disciplina risale a “MEMO MEMORIA e METODO” un opera a fascicoli del 1990 pubblicata in Italia dalla Fabbri Editori e che conservo gelosamente perchè al 99,9% non si trova più nemmeno qui.

Come tante cose, una volta le tecniche di memoria e lettura veloce erano riservate a “pochi eletti” mentre oggi sono più accessibili ma la sostanza dei principi è rimasta la stessa. Eppure c’è una cosa che è incredibilmente cambiata; il metodo di insegnamento dei principi. Oggi vedremo qualcosa sulla lettura veloce…

Stai per scoprire cosa si faceva fino al 2017

Per quanto riguarda la lettura veloce anche il mitico “MEMO” partiva dal presupposto che la velocità “normale” (misurata in Parole al Minuto) fosse “ancorata” alla velocità con cui parliamo e quindi di circa 125-150 Parole al Minuto. Come scritto a pagina 17 del primo fascicolo, secondo loro si legge lentamente perchè si parla lentamente!

Oltre a questo ostacolo del “leggere alla velocità di come parli” secondo quasi tutte le teorie sulla lettura veloce, il secondo grande ostacolo al raggiungimento delle 400 Parole al Minuto (e oltre) sarebbe dato dai punti di fissità, ovvero le pause involontarie che il nostro occhio fa tra una parola e l’altra e anche all’interno della stessa parola. Questo sarebbe dovuto al fatto che necessariamente impariamo a leggere a piccoli blocchetti di informazione; prima le singole lettere, poi i fonemi, poi le parole e solo alla fine (verso i 7 anni) riusciamo a leggere una frase intera senza regressioni!

Lo stesso Tony Buzan dice qualcosa di simile: << quando ci hanno insegnato a camminare non ci hanno lasciato gattonare come un bambino di 1 anno. Invece quando ci hanno insegnato a leggere ci hanno poi abbandonato a farlo come un bambino di 7 anni. >>

La morale è che per colpa di come abbiamo dovuto imparare (purtroppo non c’era alternativa ) l’occhio è abituato a procedere a scatti tra le parole e questo comporta un’enorme perdita di tempo: 10 o 12 punti di fissità per ogni riga e diverse regressioni, rallentano di 3 volte il tempo impiegato a leggere la stessa riga! Se facessimo solo 3 pause di fissità e nessuna regressione avremmo già moltiplicato per 3 la nostra velocità di lettura.

Ebbene: come si superano queste 2 pessime abitudini?
1) parlare mentre leggi
2) leggere a “scatti”

La “vecchia scuola” ovvero i metodi per superare i due ostacoli (insegnati fino al 2017), avevano un approccio “cancellatorio” 🙂 ovvero cercavano di inibire le cattive abitudini; fondamentalmente si basavano sul raggiungere questi obiettivi negativi:
1) NON parlare mentre leggi
2) NON leggere a “scatti”

Intendimi… questi due obiettivi non sono sbagliati in assoluto perchè effettivamente se “parlare mentre leggi” e “leggere a scatti” sono un ostacolo… cercare di NON procurarci gli ostacoli ha senso e appare ragionevole.

Tuttavia quando ci focalizziamo su cosa NON vogliamo più,  cosa smettere, quale abitudine eliminare, ecc., rischiamo di non aver ben chiaro quello che vogliamo! Sapere cosa NON vuoi… è solo il primo passo ma non può essere l’unico!

Quindi i corsi di lettura veloce “vecchia scuola” partono da un’analisi corretta del problema ma sono parzialmente limitate nell’individuazione della soluzione, perchè sono focalizzate su cosa NON FARE. La conseguenza di questo approccio è che anche gli esercizi per accelerare la lettura erano fortemente orientati sul cosa NON FARE; ti aiutavano a:

NON parlare mentre leggi
e a NON leggere a “scatti”

Il vecchio metodo per NON parlare mentre leggi era così meccanico che appare quasi ridicolo ma di fatto consisteva nel leggere con una matita in bocca 😯

Ovviamente se hai una matita in bocca mentre leggi sarai inibito a muovere le labbra o quantomeno te ne accorgi più evidentemente. Tuttavia resta il fatto che è decisamente scomodo e per altro non elimina del tutto la sub-vocalizzazione!

Credimi che c’è chi ha pagato per sentirsi dare questo consiglio che tu hai appena ricevuto gratis… come consiglio preistorico 🙂

Per quanto riguarda il secondo ostacolo le tecniche per superarlo erano ancora più macchinose… e benchè efficaci consistevano in estenuanti esercizi per allargare il campo visivo, per percepire più parole contemporaneamente, ecc..

Anche qui voglio essere chiaro: molti di quegli esercizi avevano anche qualche risultato… e ciò che critico è solamente la lentezza e la faticosità con cui si raggiungevano.

Infatti quello che stai per vedere è un video introvabile e che ho “rubato” dalla mia Cassetta di Attrezzi per la Lettura 3X di Nuova Generazione, in cui condivido con i miei studenti i più moderni approcci per allenarsi a leggere a 3X senza fare fatica.

Nel video potrai vedere la tecnica con cui si insegnava a scorrere da una parola all’altra di una riga senza fare punti di fissità; l’esempio ti fa leggere questa frase: << Hai mai notato come certi tipi di blog post tendono quasi sempre a diventare... >

La tecnica per allenarsi a NON leggere a scatti è quasi ridicola ma è così che si faceva 🙁 In pratica dovevi crearti a mano un cartoncino con la finestrella e allenarti a leggere ogni riga facendolo scorrere sopra le parole. In questo modo effettivamente non avevi la tentazione di tornare indietro ma non sto nemmeno a dirti la fatica e la scomodità di allenarsi in questo modo.

Erano veramente pochi quelli che riuscivano a superare il periodo di allenamento, mentre il 90% rinunciava e tornava a leggere alla vecchia maniera: una pagina in 3 minuti o anche peggio!

Cosa è cambiato dal 2017 e cosa NON devi più fare…

Sinceramente insegno tecniche di memoria e metodo di studio da tanti anni e pur applicando i metodi classici, grazie al mio stile e a tanta passione per la lettura e lo studio ho sempre aiutato le persone ad ottenere ottimi risultati. Tuttavia una cosa mi lasciava sempre insoddisfatto e anche i miei allievi mi chiedevano come fare meglio…

Un sistema per andare dritto al sodo (leggere a 400 Parole al Minuto) senza passare per mesi e mesi di esercizi estenuanti che pochi avevano la costanza di fare. Ho sempre avuto la fortuna di poter erogare corsi economici ma anche se i miei studenti pagavano solo 100€ per imparare le tecniche, sapere che forse non le avrebbero applicate, perchè troppo faticose, mi deprimeva.

Avrei voluto dare una “garanzia” di applicabilità ma sinceramente sapevo che solo le persone più motivate avrebbero applicato quello che insegnavo e non c’era modo di motivare tutti allo stesso modo! Sapevo che tutti possono imparare a leggere almeno 3 volte più velocemente ma che non tutti si fidavano e molti rinunciavano! Così ho cercato di rendere gli allenamenti più facili e a prova di “pigro” in modo che anche i meno determinati avrebbero potuto farcela.

A Dicembre del 2017 una serie di eventi mi ha condotto a scoprire qualcosa che avrebbe cambiato per sempre il modo di allenare la Lettura Veloce e così ho deciso ti creare un micro-corso per illustrare questa tecnica di allenamento…

Insomma… i principi di fondo della lettura veloce sono ormai assodati ma se li vuoi veramente applicare devi avere un metodo di allenamento moderno, che non ti faccia fare fatica e che ti dia risultati immediati.

Ho creato una “cassetta degli attrezzi” con tutti questi metodi e tecniche di allenamento moderno e in poche ore imparerai ad applicare la Lettura Veloce 3X.

Ci sono libri più costosi del mio prodotto che ti insegnano ancora la teoria dei “punti di fissità” e come metodo per superarli ti consigliano ancora quello visto nel video! Non è così che si fa; non più!

Oggi puoi fare l’esperienza di leggere a 3X in un solo minuto e lo puoi fare gratis dalla stessa pagina in cui presento la mia cassetta degli attrezzi per la Lettura Veloce 3X. Se non li hai già visti guarda i test e scopri se sei in grado di leggere a 400 Parole al Minuto…

Se superi il test allora potrai veramente sfruttare i miei “attrezzi” 🙂

 

Condividi con i tuoi amici:

2 Replies to “Come impari la Lettura Veloce 3X ? [video rubato]”

    • Si… questa “cassetta degli attrezzi” nasce proprio dalla mia passione per la lettura e dalla necessità di farla meglio e più in fretta. Ho visto che hai già molti dei miei prodotti e ti ringrazio per la fiducia! Credo che troverai molto utile anche questo 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*